Paesaggio africano: i campi di sorgo sono protetti da bambini-spaventa passeri che, armati di fionde e frombole, scacciano i corvi. Nella stagione secca, uomini con kalashnikov a tracolla, spingono mandrie di vacche lungo piste di terra rossa fino alle sponde del fiume. Cortei di donne vanno e vengono dalle acque dell’Omo con grandi otri-zucca in equilibrio sulla testa.
La valle dell’Omo raccontata con lo stile inconfodibile di Andrea Semplici.