Medir che in amarico, lingua ufficiale d’Etiopia, vuol dire “pianeta terra ” è un tour operator nato nel 2006, con sede ad Addis Abeba.

L’interesse di Medir è proporre un alto livello di servizi e promuovere un turismo culturale, attento e rispettoso verso le realtà locali, caratterizzando la propria presenza anche attraverso proposte originali e di qualità.

La profonda conoscenza dell’Etiopia e delle sue tradizioni permette all’equipe di Medir di formulare itinerari classici adattandoli ad eventi e celebrazioni poco conosciuti, ma molto significativi, oltre a itinerari e trekking fuori dalle usuali rotte turistiche. L’agenzia e’ gestita direttamente dalla proprietaria Anna Dies che si avvale dell’aiuto di due collaboratori, Emanuele e Sara, che garantiscono la pronta risposta alle richieste pervenute in 5 lingue diverse: italiano, inglese, spagnolo, catalano e francese.

Per il lavoro sul campo Medir Tour si avvale di uno staff locale dinamico, preparato e professionale, particolarmente attento ai bisogni dei viaggiatori e pronto a favorire quella mediazione culturale indispensabile per fare di ogni viaggio un autentico incontro.

L’ufficio si trova nella zona di Kazanchis, al centro di Addis Abeba. Il parco macchine di Medir Tour è composto da ottimi veicoli fuoristrada modello Toyota Land Cruiser e Nissan Patrol in condizioni impeccabili, e di pullman Toyota 14 posti con aria condizionata. L’agenzia dispone inoltre di ottime attrezzature da campeggio, tende da deserto e da montagna, tende doccia,telefono satellitare per le emergenze. Nelle spedizioni in cui sono previsti campi mobili il materiale viene trasportato da una macchina 4×4 che precede il gruppo in modo da far trovare ai turisti il campo già preparato, mentre i pasti sono cucinati scrupolosamente sul posto dai cuochi professionali ed esclusivi di Medir.

Oltre alla programmazione su misura, Medir Tour offre anche delle partenze di gruppo a raccolta su itinerari meno commerciali le cui date vengono pubblicizzate sul sito, pagina Facebook e attraverso la newsletter.

Melkam ghuzo, buon viaggio